in collaborazione con
Come organizzare al meglio un evento di raccolta fondi

Gli anni della pandemia sono stati un momento nefasto per gli eventi, ma dopo questa parentesi sono tornati a essere strumenti ideali per implementare le strategie degli enti non profit, compresi quelli ecclesiastici e religiosi. Grazie alla loro versatilità, essi possono soddisfare simultaneamente obiettivi eterogenei: dal coinvolgimento di volontari alla fidelizzazione dei sostenitori, dalle pubbliche relazioni allo sviluppo di contatti, fino alla raccolta fondi.

Organizzare e gestire bene gli eventi di raccolta fondi: clicca qui per saperne di più e iscriverti al corso

Per organizzare bene un evento servono però molteplici competenze, che spaziano dall’analisi del contesto al marketing, dalla comunicazione al fundraising, coinvolgendo aspetti relazionali, strategici e gestionali. Tra tutte queste occorre un giusto bilanciamento, che miri alla fidelizzazione del sostenitore dell’ente non profit passando per il coinvolgimento, il convincimento e la donazione. Fondamentale è tenere conto dei target ai quali rivolgersi, che variano a seconda del tipo di relazione e l’ammontare della donazione: è diverso se si richiede una prima donazione o un suo rinnovo oppure donazioni ricorrenti o grandi. Di conseguenza, anche l’impegno organizzativo è calibrato a seconda che l’evento sia rivolto a tutti o dedicato a qualcuno di specifico.

Sicuramente, non c’è limite alla creatività. Tutto deve partire da un brainstorming, che deve seguire una serie di fasi finalizzate alla realizzazione di una scheda di progetto che definisca chi, cosa, dove, quando, come, perché. Poi, l’organizzazione e la gestione dell’evento devono essere portate avanti da un gruppo di lavoro che avrà a che fare con partner e fornitori (enti pubblici, imprese, media, fondazioni…), la definizione del budget e del piano economico, il reperimento delle risorse finanziarie e umane e dei beni e servizi necessari. Dopo l’evento, è importante saper affrontare con chiarezza la rendicontazione e la valutazione di come è andato.

Organizzare e gestire bene gli eventi di raccolta fondi: clicca qui per saperne di più e iscriverti al corso

Per conoscere come sviluppare al meglio un evento non profit finalizzato al fundraising, Avvenire Formazione propone il corso “Organizzare e gestire bene gli eventi di raccolta fondi”, che sarà tenuto dal formatore specializzato nel campo della raccolta fondi e dell’organizzazione di eventi per il non profit Nicola Bedogni tra il 20 febbraio e il 19 marzo 2024 per una durata complessiva di otto ore. Le lezioni forniranno le conoscenze pratiche per comprendere quali siano le specificità dell’evento tra gli strumenti di raccolta fondi, individuare le risorse necessarie e il metodo per organizzarne uno (piccolo o grande che sia), pianificare un evento partendo dall’analisi del contesto fino all’ideazione del concept utilizzando strumenti di project management, gestire e rendicontare l’iniziativa.

(Tratto da retesicomoro.it)

Condividi questo articolo

Scopri le altre news